Suggerimenti per tenere al sicuro il tuo bambino con il cuscino

Lo adoro e adoro il Pilates. È davvero ottimo per tonificare.

In un mondo perfetto, se potessi farlo due volte a settimana, allora oh, tesoro! Ma la vita si mette in mezzo.

Com’è per te una giornata ideale, quando non hai impegni di lavoro?

So esattamente di cosa si tratta! Svegliarsi tardi e non correre fuori dal letto. I bambini non devono andare a scuola, quindi vengono nel mio letto finché non diventa un po’ troppo agitato e poi voglio andarmene. Faremo colazione e poi andremo in piscina. A volte siamo in piscina alle 8:30! E poi passare una giornata davvero fantastica senza "devo." Non dobbiamo andare a una festa di compleanno, non dobbiamo andare al karate. Siamo così programmati in questi giorni che a volte ci dimentichiamo di stare in pigiama e non fare nulla. Abbiamo bisogno di tempi di inattività.

Continua

Qual è la tua cena facile?

Probabilmente barbecue. È facile: accendi la griglia, metti il ​​cibo e puoi andare via e fare altre cose e tornare indietro. Faremo grigliare il mais e le verdure alla griglia: i bambini lo adorano.

Quando stai cercando di perdere 5 libbre, cosa tagli prima?

Le cose squisite — carboidrati come pane e pasta. Di solito pasta! E poi ho aumentato la mia assunzione di acqua. Non sono un grande bevitore d’acqua, quindi l’acqua viene alzata di un livello, quindi vado solo per porzioni più piccole e mangio prima.

io sono misto, il primo della tua serie di tre libri pubblicata da Stranger Comics, debutta questo autunno. In che modo i tuoi figli ti hanno ispirato a iniziare a scrivere libri per bambini?

Quando andiamo in libreria, cosa che facciamo spesso, non c’erano molti libri con personaggi che gli somigliassero. Sono haitiano e Mike è irlandese, e volevo che capissero la miscela di ciò che li rende ciò che sono. Quindi mi è venuto in mente che dovevo farlo.

Jax e Jaid sono i miei revisori. A loro piace questa parte, e non gli piace quella parte. A volte sono un po’ troppo prepotenti e io dico loro di andare a giocare! Ma è stato davvero un ottimo processo. Il prossimo libro parla del divorzio dal punto di vista di un bambino, perché provengono da una famiglia divorziata. [io sono misto, il primo della serie di tre libri di Beauvais, sarà pubblicato questo autunno da Stranger Comics.]

Suggerimento per il lettore

"È bello quando puoi avere dei piccoli momenti in cui puoi darti una pacca sulla spalla per aver gestito bene una situazione genitoriale." — leftcoastgirl, membro della comunità WebMD

Trova altri articoli, sfoglia i numeri arretrati e leggi il numero attuale di "WebMD la rivista."

Rivista WebMD – Funzionalità Recensito da Laura J. Martin, MD il 13 agosto 2012

Fonti

FONTI:

Garcelle Beauvais, attrice.

truffa hondrostrong

Se sei il genitore di un bambino disabile, sai quanto sia difficile trovare del tempo per te stesso. Ti piacerebbe passare un po’ di tempo da solo o con il tuo coniuge. Ma come trovi qualcuno di cui ti puoi fidare per guardare tuo figlio?  

L’assistenza di sollievo è un’assistenza temporanea che fornisce ai genitori una pausa tanto necessaria, consentendo invece a un professionista sanitario qualificato di assumere il ruolo di caregiver. Ecco cosa devi sapere per scegliere un fornitore di assistenza di sollievo affidabile.

Perché hai bisogno di cure di sollievo?

Trascorri una parte considerevole del tuo tempo con tuo figlio fornendogli le cure di cui ha bisogno. Potresti trovare difficile considerare di lasciare che qualcun altro guardi e si prenda cura di tuo figlio, anche per un breve periodo.

Prendersi cura di un bambino disabile richiede molto da te. Puoi dare solo così tanto prima di sentirti mentalmente e fisicamente esausto e sopraffatto. Fare una pausa periodica è una necessità. La cura del sollievo ti dà la possibilità di prenderti cura di te stesso. Dopo la ricarica, puoi continuare a fornire a tuo figlio le cure di cui ha bisogno senza esaurirsi. 

L’assistenza di sollievo può aiutare nelle emergenze, permettendoti di gestire la situazione lasciando tuo figlio nelle mani di qualcuno di cui ti puoi fidare. 

E può anche insegnare a tuo figlio lezioni importanti, come imparare a chiedere aiuto, imparare a fare nuove amicizie e imparare a godersi il tempo con gli altri. 

Continua

Tipi di cure di sollievo

La scelta dell’assistenza di sollievo per il vostro bambino inizia con la comprensione dei tipi di assistenza di sollievo disponibili.

Assistenza domiciliare di sollievo

Con l’assistenza di sollievo domiciliare, un caregiver entra a casa tua per alcune ore al giorno, alla settimana o secondo necessità. A seconda delle vostre esigenze, i servizi possono continuare durante la notte. In base al tuo livello di comfort, puoi consentire al caregiver di portare tuo figlio a fare una passeggiata o in un parco locale. 

Servizi di sollievo esterno

Hai un paio di opzioni per il sollievo esterno. Potrebbe essere simile a un asilo nido, dove puoi lasciare tuo figlio per alcune ore al giorno, alcune volte alla settimana o secondo necessità. Oppure potrebbe essere come un campeggio per dormire, dove tuo figlio trascorre una o più notti lontano da casa. 

Assistenza informale per il sollievo

Se hai un familiare o un amico fidato, puoi chiedere loro aiuto. Potresti anche trovare una “cooperativa” per l’assistenza di sollievo, un gruppo di famiglie che hanno bambini con bisogni speciali, con i membri del gruppo che si prendono cura dei figli l’uno dell’altro.  

Come scegliere Respite Care?

Trovare e scegliere qualcuno di cui ti puoi fidare per prendersi cura di tuo figlio può sembrare opprimente. Ecco alcuni suggerimenti per semplificare il processo:

Cerca servizi locali

Quando cerchi un’assistenza di sollievo, cerca nei servizi locali. Alcune organizzazioni come ARCH National Respite Network, Easter Seals e Arc potrebbero essere disponibili nella tua zona. Potresti anche trovare organizzazioni non profit locali o organizzazioni professionali con una ricerca online. 

Chiedi a un familiare o un amico

Se hai un amico fidato o un familiare, potresti considerare di chiedere loro di guardare tuo figlio per qualche ora. Potrebbe essere necessario fornire loro una formazione per fornire a tuo figlio le cure di cui ha bisogno mentre sei via. 

Connettiti con altri genitori

Cerca e connettiti con altri genitori in una situazione simile. Se hanno utilizzato servizi di assistenza di sollievo, puoi chiedere consigli. 

Intervista ai potenziali fornitori di cure di sollievo

Prima di portare qualcuno a casa tua per prendersi cura di tuo figlio, conduci prima un colloquio. Vuoi conoscere la persona che si prenderà cura di tuo figlio al posto tuo. Alcune domande da porre includono:

Che esperienza hai di lavorare con bambini con disabilità o bisogni speciali? Come gestiresti questa situazione (fornisci una situazione comune con tuo figlio)? Riesci a gestire le esigenze specifiche di mio figlio? Ti sentiresti a tuo agio nel portare mio figlio al parco o nella comunità? Potete fornirmi un elenco di referenze?

Continua

Potresti considerare di eseguire un controllo dei precedenti su eventuali fornitori di servizi di sollievo prima di assumerli. Assicurati di chiedere se il potenziale caregiver è a suo agio prima di farlo. 

Osserva il caregiver

Anche dopo un colloquio, dovresti osservare un potenziale fornitore di assistenza di sollievo prima di assumerlo. Guarda come il caregiver interagisce con tuo figlio. Dovresti sentirti completamente a tuo agio con chiunque porti dentro prima di lasciarli soli con tuo figlio.

Come pagare per le cure di sollievo

Le cure di sollievo possono essere costose. Alcune organizzazioni offrono scale mobili, piani di pagamento o programmi di assistenza finanziaria. Se assumi il tuo fornitore, puoi discutere una paga oraria fissa. Puoi anche trovare opzioni gratuite, come una chiesa locale, una cooperativa familiare o un membro della famiglia. 

Riferimento medico WebMD Recensito da Dan Brennan, MD il 05 marzo 2021

Fonti

Fonti:

L’autismo parla: “Cura di sollievo”.

Rivista per specialisti in infermieristica pediatrica. “Servizi di assistenza di sollievo per bambini con esigenze sanitarie speciali: percezioni dei genitori”.

Dipartimento della salute della Louisiana: “Tipi di servizi di sollievo”.

Michigan.gov: “Una guida per la famiglia al sollievo per i bambini nel Michigan”.

Navigate Life Texas: “Connessione con altri genitori di bambini con disabilità”.

Centro per l’eccellenza nelle disabilità dello sviluppo dell’Università di Cincinnati: come pagare la tregua”.

Esistono molte precauzioni e pratiche di sonno sicure per neonati, neonati e bambini piccoli. Queste precauzioni hanno lo scopo di ridurre il rischio di sindrome della morte improvvisa del lattante (SIDS). L’eliminazione di cuscini, coperte e altri giocattoli dalle culle dei bambini ha ridotto i casi di SIDS dell’80%.

Man mano che il tuo bambino cresce, la sua sistemazione per il sonno cambierà. Dopo il primo anno, il rischio di SIDS per tuo figlio è notevolmente ridotto. A questo punto, puoi iniziare a introdurre nuove sistemazioni per la notte. 

Nella fase del bambino, tuo figlio si muoverà più di prima. Per tenerli al sicuro mentre dormono, dovrai apportare più modifiche a culle, indumenti da notte e biancheria da letto. Ogni bambino è diverso. Dovrai considerare lo sviluppo di tuo figlio di età compresa tra 1 e 2 anni prima di aggiungere cuscini al letto. 

Quando un bambino può usare un cuscino?

L’età in cui i bambini piccoli possono tranquillamente usare un cuscino varia. Tuttavia, l’American Academy of Pediatrics sconsiglia di lasciare che un bambino di età inferiore ai 2 anni usi un cuscino. 

Quando il tuo bambino passa dalla culla al letto, può tranquillamente usare cuscini e altra biancheria da letto. Una volta che sono abbastanza grandi da dormire nel loro letto, possono anche portare con sé dei peluche. Il rischio di SIDS o soffocamento del tuo bambino è notevolmente ridotto dopo il passaggio a un letto. 

I migliori cuscini per i più piccoli

Alcuni cuscini sono migliori per i bambini piccoli rispetto ad altri. Dare loro un cuscino per adulti non è sicuro per loro. Hanno bisogno di un cuscino di piccole dimensioni, sottile e solido. 

Un cuscino rigido è meglio per i bambini piccoli. Non c’è un grande rischio di soffocamento come con i cuscini morbidi. I cuscini rigidi supportano anche il collo del tuo bambino. Il collo del bambino si sta sviluppando e ha bisogno di un buon supporto per un corretto allineamento della colonna vertebrale. 

I cuscini con materiale ipoallergenico e non trattato sono le opzioni preferite per i più piccoli. La scelta di questi cuscini può ridurre reazioni allergiche o eruzioni cutanee. 

Pericoli di far dormire il tuo bambino con un cuscino a

Se il tuo bambino sta ancora dormendo in una culla, non ha bisogno di un cuscino. Anche se hanno più di 12 mesi, i cuscini possono essere un pericolo in una culla. I cuscini possono impigliarsi nelle pareti della culla e ostruire la respirazione del tuo bambino. Possono anche usare i cuscini come gradini per scavalcare e cadere dalla culla. I cuscini sono un rischio maggiore per i bambini di età inferiore ai 2 anni. 

Continua

Linee guida per un sonno sicuro

Impostare pratiche di sonno sicure è il modo migliore per proteggere tuo figlio mentre dorme. Se il tuo bambino ha meno di 2 anni e sta ancora dormendo in una culla, dovresti tenerlo lontano da cuscini, giocattoli, coperte e altri pericoli di soffocamento. Questo cambierà quando invecchieranno e passeranno al letto di un bambino.

Non lasciare che il tuo bambino dorma nel letto con te. Ci sono troppi rischi. I neonati che dormono nel letto con i genitori possono portare a SIDS, lesioni involontarie e soffocamento. Se vuoi che il tuo bambino dorma nella tua stessa stanza, usa una traversina sul comodino. 

Suggerimenti per tenere al sicuro il tuo bambino con il cuscino

Segui questi suggerimenti per proteggere il tuo bambino con il cuscino. Scopri quando e come i cuscini possono essere sicuri per i più piccoli. 

Aspetta che abbiano 24 mesi. L’età consigliata per l’utilizzo di un cuscino è ora di 2 anni. Prima di allora, c’è il rischio di soffocamento a causa del materiale extra nel letto. Lo sviluppo di tuo figlio sarà un fattore importante nel determinare quando può usare un cuscino.

Aggiorna il loro letto. Questo può contraddire l’attesa fino a quando il tuo bambino ha 24 mesi. Se il tuo bambino si muove e passa a un letto a misura di bambino più grande, puoi aggiungere cuscini e biancheria da letto. 

Scegli il cuscino giusto. Un cuscino piccolo e solido è l’ideale per i più piccoli. Trovare cuscini che sostengano il collo aiuterà il loro sviluppo. Puoi mettere una federa traspirante sul cuscino che si adatta al tema della loro camera da letto ed è facilmente lavabile. 

Lascia che decidano quando usano un cuscino. Quando noti che tuo figlio usa coperte o animali imbalsamati per sostenere la testa, potrebbe essere pronto per un cuscino. Puoi mettere il cuscino della misura giusta sul loro letto e lasciare che scelgano naturalmente di usarlo. Potrebbe volerci del tempo prima che si abituino. 

C’è stata un po’ di confusione in passato sul momento giusto per dare un cuscino al tuo bambino. Segui le raccomandazioni dell’American Association of Pediatrics e aspetta che tuo figlio abbia almeno 2 anni. 

Riferimento medico WebMD Recensito da Dan Brennan, MD il 10 marzo 2021

Fonti

FONTI: 

AAP News: “Sani e salvi: aiuta i bambini a dormire bene la notte”.

Pediatria & Child Health: “Creare un ambiente di sonno sicuro per il tuo bambino”.

Pediatria: “SIDS e altri decessi infantili legati al sonno: raccomandazioni aggiornate del 2016 per un ambiente di sonno sicuro per i neonati”.

naso rosso: “dichiarazione informativa: uso del cuscino”.

Fondazione per il sonno: “I migliori cuscini per bambini”.

Accogliere un nuovo bambino nella tua famiglia può essere piuttosto eccitante. Le prime settimane e i primi mesi in cui si diventa genitori di un nuovo bambino sono spesso momenti impegnativi, felici e talvolta stressanti. Sebbene il congedo di maternità sia comune in tutti gli Stati Uniti, le madri non sono le sole ad aver bisogno di un periodo di assenza dal lavoro dopo aver avuto un figlio. Il congedo di paternità per i neo-papà sta diventando sempre più diffuso in tutto il Paese.

Il congedo di paternità è un periodo di diverse settimane o mesi durante il quale un nuovo padre può rimanere a casa dal lavoro. Ci sono molti modi in cui il congedo di paternità può essere strutturato. Può essere offerto da un datore di lavoro o richiesto dallo stato o dal governo federale. Il congedo di paternità può essere retribuito o non retribuito e molti tipi di congedo retribuito offrono solo una parte del salario normale. 

Vantaggi del congedo di paternità

Proprio come il congedo di maternità, il congedo di paternità offre a un neopapà la possibilità di legare con il proprio figlio e superare le prime settimane disordinate della genitorialità.  

Gli studi sono ancora in corso, ma finora i risultati suggeriscono che prendere il congedo di paternità è vantaggioso per padri, madri e bambini. Alcuni dei vantaggi del congedo di paternità includono:

Le madri possono rimanere nel mondo del lavoro. Quando le madri sono l’unico genitore che può sottrarre tempo al lavoro per accogliere un nuovo figlio, sono spesso obbligate a prendere più ferie possibili. Quando i loro partner non possono prendere un congedo, molte madri finiscono per abbandonare la forza lavoro per mesi o addirittura anni alla volta. D’altro canto, nei luoghi in cui viene offerto il congedo di paternità o parentale (indipendente dal genere), le donne hanno maggiori probabilità di rimanere nel mondo del lavoro.

Le madri guariscono più rapidamente. Far nascere un bambino non è facile. Ci vuole tempo e riposo perché le neomamme si riprendano dopo aver avuto un bambino. Se il loro partner non può stare a casa con loro mentre si riprende, le madri potrebbero impiegare più tempo per guarire e avere effetti collaterali peggiori nei mesi successivi al parto. Avere più aiuto con un nuovo bambino può fare la differenza per la salute di una nuova madre.

Continua

I padri si legano ai figli. I primi mesi di vita di un bambino sono cruciali per formare solide relazioni genitore-figlio. Quando i padri perdono parti importanti del primo anno del loro bambino, sono spesso meno impegnati per tutta la vita. È più probabile che i padri che prendono il congedo di paternità e che instaurano un legame con il proprio figlio rimangano coinvolti con la famiglia nel tempo.

I bambini diventano più sani. I bambini sono un sacco di lavoro.